comment Add Comment

L’Ariete inizia nel giorno dell’equinozio di primavera

Il 21 marzo è il giorno in cui comincia il segno dell’Ariete. Perché lo zodiaco comincia proprio con questo segno? La spiegazione ha origini nella storia e nei movimenti del Sole e della Terra. Invece che considerare il 1° gennaio come primo giorno dello zodiaco, facendolo quindi cadere nel segno del Capricorno, l’astrologia elegge il segno dell’Ariete come il “primo a partire” nella fascia delle costellazioni. Questo accade perché il 21 marzo coincide con l’equinozio di primavera, in cui il Sole transita per il punto in cui il piano dell’eclittica interseca il piano equatoriale terrestre, entrando nell’emisfero boreale della Terra.




Le caratteristiche delle persone dell’Ariete

Secondo l’astrologia, il segno dell’Ariete associa alle persone nate fra il 21 marzo e il 20 aprile una personalità semplice, orientata agli obiettivi, e leale. Laddove ogni segno viene associato ad un periodo della vita, l’Ariete viene associato al neonato che nasce. Ancora non ha una complessa strutturazione emotiva, pensa ad esprimersi e si muove nel mondo con energia. Dichiara frequentemente i propri bisogni e obiettivi, senza fronzoli.

ariete

Avere amici e affetti nel segno dell’Ariete significa avere a che fare con persone che diranno sempre cosa pensano, pronte a perdonare, e piuttosto dinamiche.

 

Entra in Starly

acquario
comment Add Comment

Acquario: ecco le caratteristiche delle persone nate in questo segno

Quest’anno l’Acquario comincia il 20 gennaio, e durerà come di consueto circa un mese prima di lasciare posto al segno dei Pesci. Conosciamo meglio il segno dell’Acquario, che secondo l’oroscopo è un segno con delle caratteristiche molto particolari, utili da conoscere vista specialmente la relazione con il grande periodo in cui viviamo: l’Era dell’Acquario.

Il segno dell’Acquario è caratterizzato da espansività, senso dell’amicizia, e un pizzico di cinismo che li rende simpatici per alcuni, talvolta un po’ difficili per altre persone più attente a sensibilità ed empatia.




Ogni segno è governato da un pianeta. I pianeti nell’astrologia occidentale sono 12, compresi i cosiddetti due luminari Sole e Luna. Nel caso dell’Acquario, il pianeta dominante è Urano. Questo corpo celeste – di luce, appunto, azzurrina – racchiude dei significati, che dai tempi in cui l’uomo ha cominciato a osservare le stelle e il loro influsso sugli uomini (ancora non provato scientificamente) si possono sintetizzare in alcuni tratti principali. Sembra innanzitutto che il pianeta sia in grado di trasferire una certa attitudine alla rivoluzione nelle persone nate nel segno dell’Acquario, o con una forte presenza dell’Acquario nella loro carta astrale, che sarebbe l’oroscopo di nascita. Questo è l’insieme delle caratteristiche e delle configurazioni astrali presenti nel giorno in cui ognuno di noi è nato. Di questo parleremo meglio in seguito.

L’Acquario pertanto è un segno che determina persone con spirito innovativo, raramente con preconcetti, aperti alla vita, alle novità, che vedono le regole e le costrizioni come qualcosa da evitare, che non gli appartiene, talvolta addirittura da sovvertire! Ma niente paura. Nell’Era dell’Acquario, assistiamo a rivoluzioni in grado di migliorare la vita. Basti pensare a internet, un elemento fortemente associabile all’Acquario, e che viene identificato con tre “W”, WWW, in maniera da ricordare il simbolo e segno grafico dell’Acquario: due onde con angoli.

 

Per scoprire la tua carta astrale e se hai anche tu elementi nel segno dell’Acquario, entra in Starly e clicca su “Carta Astrale”.