comment Add Comment

La La Land è nel segno della Bilancia, con la danza di Venere e Saturno

Il premiato film “La La Land” ha incantato il pubblico con le danze e i sogni dei protagonisti Sebastian/Gosling e Mia/Stone, espressione di un’intera generazione. Una pellicola, si è detto, per i romantici, i sognatori… Questo film ha colpito, sorpreso, ha riacceso i battiti di cuore di una generazione cresciuta con Pretty Woman, Dirty Dancing, film pieni di estetica, qualche cliché, e diciamolo, anche un pochino naive. E tuttavia, questa è una delle funzioni del grande (e piccolo) schermo: farci immergere in una dimensione di sogno, dove lo stress della vita quotidiana sparisce per lasciare la scena interamente ai desideri più autentici di un’intera generazione. Non parliamo certamente dei cinici Millennial, dipendenti da una fruizione estemporanea, immediata e serotonìnica di prodotti di intrattenimento nati e pensati per il web, bensì della generazione precedente, coloro che sono nati prima del 1984. Per l’Astrologia, si tratta della Generazione Bilancia, ciò dovuto al lungo transito di Plutone in questo segno. Plutone è un pianeta cosiddetto “generazionale”, che influenza in questo caso i valori in cui credono i nati fra il 1971 e il 1984. Determina le caratteristiche dell’inconscio, lo spirito con cui si affronta la vita, le risorse interiori per realizzarsi.
A sua volta, il segno della Bilancia è governato (nella terminologia astrologica) da due pianeti: Venere e Saturno.




Venere è il pianeta dell’Amore, determina uno spiccato interesse in questo ambito e a tutti i comportamenti che vi ruotano intorno, dal corteggiamento, ai tempi di sviluppo di una storia, alle scelte per costruire o meno una coppia stabile. Inoltre Venere è associato all’estetica, alla forma, la danza, le arti in generale.
Saturno è il Signore del Karma, determina il nostro Destino, ci impone di superare delle prove e ci chiede di perseverare e fare sacrifici per raggiungere i nostri obiettivi (è il pianeta principale del segno dell’ambizioso Capricorno).

La La LandIn “La La Land”, Venere e Saturno si intrecciano, si parlano talvolta senza trovarsi in accordo, cercano un compromesso, provano a dividersi… Sebastian e Mia esprimono individualmente questa metaforica danza di Venere e Saturno, di arte e ambizione. Amano con enfasi, eppure non permettono all’amore di ostacolare i loro sogni di successo. Alla fine, non vince né l’uno né l’altro, bensì vince il connubio di entrambi: Venere permette a Mia e Sebastian di amare l’altro e se stessi a tal misura da lasciare che inseguano i propri sogni, per riempirsi della soddisfazione del raggiungimento, per creare il proprio ambiente permeato di qualità e sfoggiato pregio, percepibile dalla musica raffinata (Sebastian) e dell’arredo e abbigliamento di buongusto (Mia). Si accontenteranno e si crogioleranno in un’intesa che sembra dire “io e te sappiamo di essere legati affettivamente, e così sempre sarà”.
Insomma da questa storia ognuno trae conclusioni dalla propria interpretazione, in ogni caso l’Astrologia come sempre si dimostra “umanista” nell’approccio e vede nella danza di Mia e Sebastian un intenso dialogo fra Venere e Saturno con le rispettive peculiari caratteristiche soprascritte.

 

Entra in Starly

acquario
comment Add Comment

Acquario: ecco le caratteristiche delle persone nate in questo segno

Quest’anno l’Acquario comincia il 20 gennaio, e durerà come di consueto circa un mese prima di lasciare posto al segno dei Pesci. Conosciamo meglio il segno dell’Acquario, che secondo l’oroscopo è un segno con delle caratteristiche molto particolari, utili da conoscere vista specialmente la relazione con il grande periodo in cui viviamo: l’Era dell’Acquario.

Il segno dell’Acquario è caratterizzato da espansività, senso dell’amicizia, e un pizzico di cinismo che li rende simpatici per alcuni, talvolta un po’ difficili per altre persone più attente a sensibilità ed empatia.




Ogni segno è governato da un pianeta. I pianeti nell’astrologia occidentale sono 12, compresi i cosiddetti due luminari Sole e Luna. Nel caso dell’Acquario, il pianeta dominante è Urano. Questo corpo celeste – di luce, appunto, azzurrina – racchiude dei significati, che dai tempi in cui l’uomo ha cominciato a osservare le stelle e il loro influsso sugli uomini (ancora non provato scientificamente) si possono sintetizzare in alcuni tratti principali. Sembra innanzitutto che il pianeta sia in grado di trasferire una certa attitudine alla rivoluzione nelle persone nate nel segno dell’Acquario, o con una forte presenza dell’Acquario nella loro carta astrale, che sarebbe l’oroscopo di nascita. Questo è l’insieme delle caratteristiche e delle configurazioni astrali presenti nel giorno in cui ognuno di noi è nato. Di questo parleremo meglio in seguito.

L’Acquario pertanto è un segno che determina persone con spirito innovativo, raramente con preconcetti, aperti alla vita, alle novità, che vedono le regole e le costrizioni come qualcosa da evitare, che non gli appartiene, talvolta addirittura da sovvertire! Ma niente paura. Nell’Era dell’Acquario, assistiamo a rivoluzioni in grado di migliorare la vita. Basti pensare a internet, un elemento fortemente associabile all’Acquario, e che viene identificato con tre “W”, WWW, in maniera da ricordare il simbolo e segno grafico dell’Acquario: due onde con angoli.

 

Per scoprire la tua carta astrale e se hai anche tu elementi nel segno dell’Acquario, entra in Starly e clicca su “Carta Astrale”.

 

 

rob brezsny
comment 1 Comment

Chi è Rob Brezsny, astrologo dell’oroscopo di Internazionale

Un personaggio misterioso e di grande levatura culturale, che dispensa consigli astrologici da trent’anni tramite il famoso settimanale di attualità

L’astrologia è di certo una materia affascinante nella quale sono confluite, in maniera magistrale, tradizioni e credenze che ritengono che i corpi celesti possano avere un forte influsso sui nostri eventi. È una materia che racchiude certamente antichi saperi e poteri, come ad esempio la divinazione, cioè il noto oroscopo.

Rob Brezsny, uno dei più noti e famosi esperti di astrologia, è certamente riuscito a racchiudere in sé tutti gli arcani misteri di questa particolare branca in grado di poter leggere anche nel futuro, dare responsi sull’amore, grazie al potere dei segni zodiacali.

Paolo Fox, Rob Brezsny sono certamente dei personaggi che hanno capito perfettamente come riuscire a catturare l’attenzione di vaste platee. Personalità dalla complessa individualità, dalle mille e più sfaccettature, Rob Brezsny è avvolto da un’aurea mistica che lo pone quasi fosse una figura di santone, di sciamano, oltre ad essere ritenuto affascinante da molte donne. Ma chi è davvero Rob Brezsny?

Rob Brezsny
Rob Brezsny, celebre astrologo di Internazionale, autore dell’oroscopo

Chi è davvero Rob Brezsny?

Figura mistica, dal look originale oppure semplice affarista dagli occhialini da intellettuale o ancien regime? Profeta o narratore? Illuminato dai segni astrali o il semplice frutto di un delirio collettivo?

Il chi sia davvero Rob Brezsny non solo è difficile da dirsi, ma è quasi impossibile racchiuderlo in un ordinario, scialbo e sintetico schema mentale preordinato, dato l’eclettismo del soggetto.

Forse, un abile detective alla Philip Marlowe potrebbe riuscire a trovare gli elementi per formulare una biografia organica e completa di Rob Brezsny. Non per nulla, anche in questo, il noto e famoso astrologo è riuscito in maniera strepitosa a rendere complicata una ricostruzione della sua vita dalle mille personalità.

In una delle varie interviste rilasciate ebbe da dichiarare che proveniva dalla costa occidentale degli Stati Uniti, e che la sua famiglia di origine era intellettuale. Raccontò anche di aver studiato all’università e di essersi avvicinato al mondo della astrologia come compensazione alla razionalità dell’educazione ricevuta. L’astrologia, pertanto, gli permise di poter dare libero sfogo a tutta la sua fantasia, e quindi di poter incanalare la sua positiva energia.

In un altro stralcio di intervista si può apprendere che fu del tutto casuale il suo incontro con lo scrivere di astrologia. Raccontò che un giorno, un quotidiano di Santa Cruz, gli chiese se era disponibile a scrivere gli oroscopi. Tra il serio e il faceto ebbe da dichiarare che all’inizio non era molto propenso agli oroscopi e che soprattutto non aveva mai immaginato di divenire un giorno così noto.

Quel che è certo che leggendo i suoi originali oroscopi, si possono cogliere aspetti della sua forte personalità, del suo spiccato gusto per la poesia, come pure profondi riferimenti culturali.

 

Rob Brezsny: fenomeno mediatico

Musicista, poeta, scrittore e astrologo, una sorta di anello di congiunzione fra il mondo dell’astrologia e il mondo reale. Non si può non considerare Rob Brezsny come esponente di spicco, un personaggio che è divenuto un fenomeno mediatico che ha saputo catalizzare l’attenzione di lettori in tutto il mondo.

Considerando la sua comprovata notorietà è divenuto, come tutti i personaggi celebri, o amato o odiato.

Considerato da taluni come il totem degli intellettuali che aleggiano nel mondo dei radical chic, da altri come una sorta di Cagliostro d’oltre oceano, è di certo uno degli astrologi più letti e più insoliti al mondo. I suoi oroscopi dall’inconfondibile stile, sono letti da milioni di persone, catturando inesorabilmente l’attenzione tanto di casalinghe quanto di dotti esponenti della società civile.

Lo stile con il quale compone i suoi oroscopi trasuda di toni poetici, di riferimenti cinematografici e letterari. Free Will Astrology, la sua rubrica, ha una storia quasi trentennale, pubblicata sui giornali di tutto il pianeta, letta da Toronto a Sydney, da Hong Kong a Singapore, da Roma a Oslo.




Come nascono gli oroscopi di Rob Brezsny

Affascinato dai profondi e misteriosi insegnamenti della cabala ebraica, amante della poesia e della letteratura americana, nella realizzazione dei suoi inconfondibili oroscopi si può avvertire la profonda conoscenza degli oscuri e profondi meandri dell’anima umana.

I suoi celebri oroscopi sono ispirati da personaggi del calibro della poetessa statunitense Emily Dickinson, di Willard Huntington Wright, noto con lo pseudonimo S. S. Van Dine, famoso autore di gialli e critico d’arte, del poeta Allen Ginsberg, del giornalista, scrittore e poeta Walt Whitman, come pure Muriel Rukeyser, famosa poeta e attivista politica popolare per le sue celebri battaglie per la giustizia sociale, il femminismo e per l’uguaglianza.

Altri fonte di ispirazione sono date a Rob Brezsny dal pittore, incisore e poeta inglese William Blake, dal poeta francese Arthur Rimbaud, dal celebre pittore russo Kandinskij; ma anche sono fonte di ispirazione per la realizzazione dei suoi oroscopi le parole della poetessa e cantante statunitense Patricia Lee Smith, senza dimenticare l’autorevolezza di personaggi come l’antropologo, psicoanalista e psichiatra svizzero Carl Gustav Jung e la psicoanalista, poetessa e scrittrice statunitense Clarissa Pinkola Estès.

Nella composizione dei suoi oroscopi utilizza il metodo ricettivo, osservando le persone e il mondo che lo circondano. Giornali, dai più prestigiosi ai tabloid scandalistici, ricerche in molti campi come ad esempio quello riguardante l’antropologia, la storia e la scienza, rappresentano il suo campo d’azione dal quale continuamente attinge. Nella sua lettura delle stelle tutto ciò è divenuto la sua linea guida, la sua musa ispiratrice.

 

Bibliografia di Rob Brezsny

Rob Brezsny è anche l’autore di molti libri e di vari articoli. Nell’ampia sua bibliografia si possono ricordare libri come il noto “Images Are Dangerous”, il conosciuto “Televisionary Oracle”, il famoso “Pronoia is the Antidote for Paranoia: How the Whole World Is Conspiring to Shower You with Blessings”.

Fra i suoi vari articoli meritano di essere ricordati ad esempio, “Astrology’s mad bomber”; “Pronoiacs of the world unite”; “Ransom note”; “Dear Goddess, You sly universal virus” e “Campaigning for Fool Czar”.

 

Aforismi di Rob Brezsny

Sono anche molto celebri le sue frasi e suoi aforismi, come ad esempio: “L’acido cloridrico presente nel nostro sistema digestivo è così corrosivo che può sciogliere un chiodo. In altre parole, dentro di te c’è qualcosa per smaterializzare il metallo solido. Perché, allora, trovi così difficile concepire la possibilità di vaporizzare un ricordo doloroso, una cattiva abitudine o una fantasia che ti spaventa?”.

Altro esempio della sua eclettica personalità: “Sono lento ad imparare cose nuove. Ma quando mi sono imbattuto nell’emblema dello Jung Institute di San Francisco, che è dedicato allo studio della psicologia e della psicoterapia, mi sono sentito sollevato. L’emblema è costituito da quattro lumache che procedono lentamente verso un punto centrale, un arguto riconoscimento della lentezza della psiche umana”.

Altro interessante suo spunto è: “Nel nostro cervello ci sono circa cento miliardi di neuroni. Si dà il caso che questo sia anche più o meno il numero di stelle della Via Lattea. È una coincidenza? Io credo di no. Come ci ricorda un antico detto:<Come sopra, così sotto>. Il macrocosmo e il microcosmo si rispecchiano a vicenda. Tutto quello che succede a livello collettivo ha un impatto intimo e personale. Più conosci te stesso, più è probabile che tu capisca come funziona il mondo, e viceversa”.

 

Gli aforismi di Rob Brezsny sono così tanti che è impossibile citarli tutti qui. Si ricorda quest’ultimo dal profondo pensiero: “Gli arrampicatori sociali sono persone che si concentrano sulla conquista di una posizione più alta nella loro cerchia sociale preferita, fino ad arrivare al punto di adulare ignobilmente gli altri. Gli arrampicatori dell’anima, invece, sono quelli che aumentano il potere della loro immaginazione, approfondiscono sempre più il loro rapporto con gli affascinanti enigmi della vita ed esplorano l’intreccio tra interesse personale e generosità”.

 

 

La Redazione del Blog di Starly, la prima app di compatibilità astrologica – Trova le persone giuste per te!